Chi sono

 

Comincio a lavorare molto giovane nel mondo della fotografia (a bottega) come assistente in uno studio fotografico dove mi viene richiesto di fare la patente, a 17 anni un’auto a disposizione! Così ho iniziato ad amare la fotografia… Le immagini iniziano a muoversi anche nella mia intinerante vita. Arriva la mia prima telecamera super vhs e con quella i primi matrimoni, i primi video industriali per poi trovarmi a girare pezzi che andavano in tv locali e nazionali. Dalla pellicola al digitale, dalle telecamere broadcast alle cineprese. Gioia e frustrazione, di quei pezzi non mi rimane proprio niente! Così inizia la ricerca “autoriale” che non si ferma ad un linguaggio ma spazia tra spazi virtuali e reali, tangibili. Apro uno studio fotografico, un caffè letterario ed un negozio di artigianato in coworking. Tanta esperienza che posso descrivere con queste parole: selfbranding, storytelling, videomaking, social media managing, web marketing. Parole che oltre ad essere suoni fighi e altisonanti rappresentano per me un mondo che non ha traduzioni, e cioè il mondo digitale che inizia ad appartenermi sempre di più.